AltraLeonia è attiva nel settore dei servizi ambientali attraverso:

    • la progettazione dei servizi di raccolta differenziata ed igiene urbana per enti pubblici e aziende private: 

la credibilità dei sistemi di raccolta differenziata e delle aziende operanti nel settore è fondamentalmente basata sulla necessità di offrire garanzie circa il rispetto degli obiettivi normativi, non solo in termini di percentuali di rifiuti raccolti in modo differenziato, ma anche in termini di qualità del differenziato stesso. Si parla sempre troppo poco infatti di qualità del raccolto e si dimentica che scarti troppo alti fanno raccogliere rifiuti e non materiale riciclabile; vi è dunque la necessità di affrontare tali problematiche con soluzioni che siano credibili a tutte le parti interessate, in primis i cittadini, parte attiva e determinante del processo di raccolta differenziata.

    • il coordinamento nelle fasi di avvio di cantieri di servizi: 

il passaggio ad un sistema di raccolta domiciliare è un'operazione articolata e particolarmente delicata che, se non affrontata con competenza ed esperienza, può determinare l'incapacità di un territorio di raggiungere gli obiettivi progettuali previsti e l'insoddisfazione dell'utenza. Il coordinamento delle azioni necessarie l'attivazione e la sinergia di tutti i soggetti coinvolti (i.e. utenti, azienda private ed ente pubblico) è fondamentale per il corretto inserimento del sistema progettato in un contesto territoriale specifico.

    • la consulenza per l’ottimizzazione di cantieri di servizi già avviati (riprogettazione circuiti di raccolta e piani operativi di servizio, introduzione di sistemi innovativi e di soluzioni tecniche all'avanguardia): 

le raccolte domiciliari, a differenza delle raccolte stradali, sono sistemi dinamici ossia sistemi dove il servizio deve continuamente evolvere per adattarsi al mutare delle esigenze dei cittadini ed al modificarsi della realtà territoriale in cui è calato. La sola riprogettazione dei circuiti di raccolta e la costante verifica dei carichi di lavoro, possono determinare significativi aumenti nell'efficacia operativa di un cantiere di servizi sottoforma di i) aumento del rendimento in termini di materiale avviato a recupero e della ii) riduzione dei costi di esercizio legati ad acquisto carburanti e manutenzione automezzi. Inoltre l'introduzione di nuove tecnologie nelle fasi operative e gestionali e l'ammodernamento delle soluzioni tecniche adottate consentono di ottenere il miglioramento dei risultati raggiunti, risparmio ed una maggiore soddisfazione dell'utenza.

    • l'ideazione e conduzione delle campagne di comunicazione in campo ambientale: 

vi sono alcuni elementi di cui è necessario tenere conto per la progettazione della strategia d'informazione: a) importanza strategica ed integrativa delle campagne informative per la buona partenza e riuscita del potenziamento della raccolta differenziata, in quanto tutto il sistema di raccolta è tarato su un preciso standard di raccolta differenziata che per ragioni di funzionalità ma soprattutto di economicità deve essere raggiunto in tempi brevi, b) necessità di prevedere una strategia innovativa e massiccia che divenga parte stessa del nuovo sistema integrato di gestione dei rifiuti; tale strategia deve prevedere interventi tipici delle campagne informative e azioni di presenza attiva e costante nel territorio per l’educazione, la gestione dei conflitti e la vigilanza, c) integrazione e coordinamento delle varie tipologie d’informazione e coinvolgimento. L'esperienza maturata in contesti sociali ed urbani differenti ha evidenziato che le campagne informative hanno efficacia solo se ai classici vettori (lettere, pieghevoli, manifesti, ecc.) si associano contatti diretti con i cittadini, d) non va inoltre sottovalutato il ruolo di accertamento progettuale delle campagne informative che, se ben pianificate, diventano uno strumento imprescindibile per la verifica dei parametri progettuali prima dell'inserimento del sistema nel contesto territoriale specifico.

    • la progettazione e consulenza per realizzazione, gestione, ottimizzazione ed avvio di Centri di Raccolta|Stazioni Ecologiche: 

i Centri di Raccolta (o Ecocentri, Stazioni Ecologiche, Riciclerie etc.), sono uno degli elementi fondamentali nella gestione integrata, sia per i materiali non prelevati nelle ordinarie raccolte sia come punto di riferimento per situazioni particolari in cui l'utente deve liberarsi di rifiuti in tempi inconciliabili con quelli del sistema di raccolta (traslochi, sgomberi, etc.); molto spesso, anche per le utenze con sufficiente spazio a disposizione per conservare i rifiuti, diventa un modo per alleggerire le raccolte, preferendo l'utente conferire direttamente i rifiuti piuttosto che attendere il turno di raccolta. Si tratta di un sistema di infrastrutture a supporto della raccolta differenziata che si configura come elemento di ottimizzazione tecnico-logistica dell'intero sistema, agendo contemporaneamente da terminale di conferimento per le frazioni provenienti dalla raccolta differenziata e da punto di partenza dei materiali agli impianti di recupero o di smaltimento controllato. Il Centro di Raccolta rappresenta in tal modo - nelle realtà di gestione dei rifiuti più avanzate ed ottimizzate - un tassello fondamentale che si inserisce nelle attività di competenza dei Comuni in termini di igiene ambientale e, in particolare, rappresenta un indispensabile supporto al sistema "raccolta differenziata" concorrendo significativamente al raggiungimento degli obiettivi di legge sul riciclaggio nel rispetto degli obiettivi di efficacia, efficienza ed economicità del servizio.

    • la progettazione e consulenza per realizzazione e gestione di Centri del Riuso: 

i Centri del Riuso sono strumenti finalizzati ad intercettare beni dismessibili, ma non ancora dismessi, che possono prolungare il proprio ciclo di vita se utilizzati da altri. Il principio infatti che governa tali strutture risiede nel fatto che se un detentore decide di disfarsi di un bene che non soddisfa più le sue esigenze, non è detto che questo non possa soddisfare le esigenze di un altro. I Centri del Riuso sono costituito da uno o più locali chiusi, allestiti nel rispetto delle normative vigenti, e strutturati prevedendo almeno: a) zona di ricevimento, prima valutazione dei beni, catalogazione e primo ammassamento, b) una zona di immagazzinamento ed esposizione dei beni, c) una zona uffici. Tali strutture devono inoltre essere dotate dei sistemi necessari alla catalogazione dei beni ed alla gestione del magazzino. Posti tali requisiti fondamentali va specificato che tali strutture vanno comunque dimensionate, allestite e collocate sulla base delle caratteristiche del contesto territoriale in cui andranno inserite e della distribuzione dei potenziali bacini di utenze afferenti: quindi potranno avere la dimensione di piccoli prefabbricati in legno od occupare aree piuttosto grandi (opifici, magazzini etc), essere collocata in prossimità di nuclei abitati e centri urbani o allestite in appoggio a strutture preesistenti. Per tale motivo è fondamentale, anche in questo caso, un'attenta analisi del contesto territoriale ed una valutazione dei parametri di dimensionamento e dei risultati che è possibile raggiungere.

    • supporto per la produzione di bandi di gara di servizi e attrezzature;

    • la progettazione e produzione della documentazione necessaria per la partecipazione a gare d'appalto.

    Con l'esperienza maturata negli anni e la competanza dei suoi collaboratori, AltraLeonia offre la migliore professionalità disponibile sul mercato. 

    Per maggiori informazioni o per fissare un appuntamento senza impegno contattaci.